TORNA A TUTTE LE NEWS

Che sia un breve tragitto in città o un lungo percorso per raggiungere l’ambita meta delle vacanze, prima di partire è bene assicurarsi di aver preso tutte le precauzioni necessarie a garantire un viaggio sicuro per il proprio animale domestico, ma anche per il padrone.

Cani, gatti e non solo: come trasportare questi speciali compagni di viaggio in sicurezza? Rispondiamo alle domande più frequenti.

Cosa dice la legge relativamente al trasporto di animali in auto?

Per il Codice della strada (art. 169 C.d.S. “Trasporto di persone, animali e oggetti sui veicoli a motore.”) è possibile trasportare animali domestici nella propria automobile rispettando alcune indicazioni. Partendo dal presupposto che il conducente deve sempre avere libertà di movimento per effettuare le manovre di guida in sicurezza, è concesso trasportare un animale domestico, purché questo non possa in nessun modo disturbare o intralciare il guidatore, anche solo potenzialmente. Per questo, tenere il proprio amico a quattro zampe in braccio o libero all’interno del veicolo non è consigliabile. Basti pensare al pericolo a cui si esporrebbero l’animale e i passeggeri in caso di incidente.

È possibile trasportare più di un animale domestico in auto?

Se cani o gatti sono più di uno, è possibile trasportarli in automobile purché ognuno di essi sia custodito in una gabbia o un contenitore, oppure nel vano posteriore al posto di guida, appositamente diviso da rete divisoria o altro mezzo idoneo. Quest’ultimi, se installati in modo permanente sul veicolo, devono essere autorizzati dalla Motorizzazione Civile competente, pena una sanzione che varia da 431 a 1.734 euro.

Sono previste sanzioni in caso di mancato rispetto della normativa sul trasporto di animali in auto?

Il guidatore che non rispetta le regole relative al trasporto degli animali in auto è soggetto al pagamento di una sanzione amministrativa che va da 87 a 344 euro e incorre nella decurtazione dei punti dalla patente di guida: 2 punti in caso di conducente neopatentato, ossia con patente conseguita da meno di 3 anni, e di 1 punto in caso di conducente esperto con patente conseguita da più di 3 anni.

È possibile viaggiare con il proprio animale domestico in moto?

Su motocicli e ciclomotori a due ruote è consentito il trasporto di animali, se custoditi in apposita gabbia o contenitore, e purché questi siano solidamente assicurati al veicolo, non impediscano o limitino la visibilità al conducente, e non sporgano dal mezzo di oltre cinquanta centimetri (art. 170 C.d.S. “Trasporto di persone, animali e oggetti sui veicoli a motore a due ruote.”).

Quali sono i principali sistemi di sicurezza disponibili per il trasporto degli animali in auto?

Trasportino. L’accessorio per il trasporto degli animali domestici in auto o moto più pratico, sicuro ed economico è certamente il trasportino. È necessario sceglierne uno di dimensioni appropriate alla taglia del proprio amico a quattro zampe e assicurarsi che questo sia ben ancorato al sedile dell’auto.

Cintura di sicurezza. Per garantire il benessere dell’animale e salvaguardare l’incolumità del padrone, è vietato l’utilizzo delle cinture di sicurezza di cui è dotata l’auto. È invece possibile acquistare apposite cinture di sicurezza per cani, ossia sistemi di ritenuta di diverse misure che si collegano direttamente agli attacchi delle cinture di sicurezza di qualsiasi veicolo grazie a ganci universali.