TORNA A TUTTE LE NEWS

Ormai da anni Program Autonoleggio ha instaurato un rapporto di fiducia con il proprio partner LoJack Italia, pioniere della telematica di bordo. “Oggi possiamo parlare di servizio distintivo e flessibile soltanto offrendo soluzioni innovative e adeguate alle esigenze dei Fleet Manager.

Quest’ultimi ricercano nelle aziende di noleggio uno specialista che possa offrire un servizio di sicurezza a tutto tondo. Per questo, LoJack già dal 2019 è entrato a far parte del nostro Program Campus dedicato alla sicurezza nel mondo delle flotte.” – dichiara Riccardo Pierinelli, Responsabile Servizi Post Vendita di Program.

Attraverso la piattaforma di nuova generazione LoJack® Connect, i Fleet Manager potranno gestire efficacemente alcuni momenti critici grazie a soluzioni dedicate al contrasto dei furti, alla gestione degli incidenti e alla manutenzione predittiva, per rendere la gestione della flotta targata Program ancora più efficiente, aumentando la sicurezza dei driver alla guida della vettura e dei suoi occupanti.

Per esempio, attraverso la propria tecnologia, CrashBoxx permette di rilevare gli incidenti in tempo reale riducendo le frodi, notificando solo i reali crash, fornendo un elenco delle parti del veicolo danneggiate durante il sinistro e un’assistenza immediata al driver coinvolto attraverso il contatto diretto della Centrale Operativa 24/7 per offrire supporto e soccorso ai driver, dal punto di vista meccanico, sanitario e operativo (es. compilazione CAI, acquisizione foto sinistro ecc.).

Furti, truffe e appropriazioni indebite rappresentano per il noleggiatore un potenziale ingente danno economico e per il driver un disguido operativo da non sottovalutare. Per questo, inserire a bordo strumenti come la radiofrequenza non schermabile di LoJack, in grado di rilevare la posizione esatta dei veicoli dopo il furto, in ogni momento e in ogni luogo, anche in container, parcheggi sotterranei e garage, garantisce la salvaguardia della vettura e dell’investimento effettuato. Inoltre, con LoJack è possibile contare sul supporto in tempo reale di una Centrale Operativa sempre attiva. Ogni tentativo di sabotaggio del dispositivo montato sulla vettura genera un avviso che attiva immediatamente la squadra di sicurezza che collabora con le Forze dell’Ordine. Ne consegue che le percentuali di ritrovamento del veicolo in caso di furto sono altissime, pari al doppio della media nazionale.

Ma le potenzialità di LoJack® Connect non si fermano qui. “Il Progetto che sta portando avanti Program con LoJack è quello di offrire ai nostri Fleet Manager la sicurezza massima dei propri driver e tendere all’azzeramento dei guasti attraverso la manutenzione predittiva. In questo ambito, abbiamo concluso la prima fase di test.” – prosegue Pierinelli. La manutenzione predittiva si differenzia da quella ordinaria programmata, in cui gli interventi vengono eseguiti a certe cadenze temporali o di utilizzo del mezzo, e da quella reattiva, in cui la riparazione si esegue solo in caso di guasto o malfunzionamento, per la capacità di tracciare le prestazioni delle apparecchiature del veicolo e individuare eventuali anomalie prima dell’insorgere di avarie, così da anticipare il verificarsi di eventi negativi e ridurre i tempi di fermo della macchina. LoJack® Connect permette, infatti, di produrre da remoto una diagnosi di potenziali guasti, inviare segnali di allarme, promemoria delle scadenze di manutenzione e del cambio degli pneumatici.



“È questo il futuro di una flotta integrata di valore, che dà al gestore del parco auto la possibilità di fronteggiare un evento negativo prima che questo si verifichi, monitorando in tempo reale i parametri vitali dei propri veicoli, con un vantaggio tangibile in termini di efficientamento economico e di tempo, senza dimenticare l’incremento della sicurezza su strada.” conclude Massimo Braga, Vicedirettore Generale di LoJack Italia.