TORNA A TUTTE LE NEWS

Program Autonoleggio inizia il nuovo anno con un impegno concreto per ridurre il livello di CO₂ nell’atmosfera, rinnovando per il terzo anno consecutivo la partnership con Treedom.


 

Secondo il documento finale della COP26, la Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici tenutasi a novembre, per limitare il riscaldamento globale a 1,5 °C è necessario ridurre le emissioni di anidride carbonica del 45% rispetto al 2010 entro il 2030. A questo urgente obiettivo, si affianca quello del pacchetto Pronti per il 55% (Fit for 55), presentato a luglio dall’Unione Europea, che prevede che le emissioni di autovetture e furgoni, scendano del 55% entro il 2030 e del 100% entro il 2050 rispetto al 2021. In un quadro così delineato, il settore dei trasporti e quello dell’autonoleggio, assumono un ruolo rilevante.
Program Autonoleggio ne è consapevole e da anni si adopera su più fronti per garantire la sostenibilità ambientale del proprio business. Con il progetto Albero Motore promuove un approccio green in tutti gli aspetti della vita aziendale: dal rendere la propria sede di Firenze autosufficiente dal punto di vista energetico, al proporre soluzioni di noleggio per una mobilità sostenibile ai Fleet Manager.

 

Program si è posta l’ambizioso obiettivo di diventare nel tempo un’azienda di noleggio a zero emissioni, un impegno che dal 2020 porta avanti insieme a Treedom. Per ogni vettura ordinata dai clienti, Program pianta nella Foresta Program un albero 🚗 = 🌳, che crescendo contribuirà ad assorbire CO₂ dall’atmosfera. Non solo, gli alberi di Treedom vengono piantati in progetti agroforestali che favoriscono la biodiversità e coinvolgono le comunità rurali, fornendo formazione e sostegno finanziario, con conseguenti benefici ambientali, sociali ed economici.

 

 

Quest’anno la Foresta Program si espande in Nepal e ad Haiti, raggiungendo un totale di 2.500 alberi, in grado di assorbire dall’atmosfera 495.000 chilogrammi di CO₂.

Approfondimento: Program sempre più green con Treedom