TORNA A TUTTE LE NEWS
Il 2017 si è concluso con grande slancio per Program, facendo entrare di diritto la società fiorentina tra i principali player del settore. Anche per questo motivo Program ha deciso di promuovere ancora di più la propria immagine implementando, per la prima volta, un progetto di employee advocacy. L’employee advocacy è un termine anglosassone che indica il coinvolgimento diretto dei dipendenti nel sostenere l’immagine aziendale verso l’esterno, in particolare attraverso i propri canali social. Di fatto ogni dipendente si trasforma in un brand ambassador, contribuendo alla valorizzazione dell’immagine della società.
Tuttavia prima di poter procedere in questa direzione, la proprietà ha voluto dar voce ai dipendenti su cosa può Program fare per loro. In questo senso il trasferimento presso la nuova sede ha rappresentato una giusta opportunità sulla quale rendere partecipe ciascun lavoratore. Anche perché Program è ben consapevole che il successo di un’azienda non dipende soltanto dai servizi o prodotti offerti ma, prima di tutto, dalla capacità di offrire ai propri dipendenti un ambiente lavorativo quanto più piacevole possibile, costruito su misura per le loro esigenze. Perché un dipendente contento, lavora meglio e trasmette la sua positività al cliente, cosa estremamente importante in un settore dove si vende un servizio.
Di conseguenza è stato sottoposto ad ognuno dei lavoratori un questionario per esprimere il proprio parere e dare consigli su varie tematiche, dai convenzionamenti da stipulare con vari partner a dove intervenire per creare un servizio di customer care sempre più efficace. Oltre a questo, poi, è stato chiesto quali “spazi dedicati” i dipendenti vorrebbero fossero realizzati all’interno della nuova sede Program. Considerando infatti che le persone passano la maggior parte del loro tempo a lavoro, la direzione ha ritenuto fondamentale cercare di ricreare un ambiente dove è possibile “staccare” momentaneamente dalla routine lavorativa e svagarsi o rilassarsi qualche minuto. L’obiettivo finale di questo progetto è quindi quello di dare voce a chi lavora in azienda, dal momento che è solo condividendo opinioni e lavorando insieme uniti si può raggiungere traguardi sempre più ambiziosi.

Così Patrizia Bacci, AD della società, al termine della usuale cena aziendale di fine anno: “Se Program è arrivata fino a questo punto è merito della forza e dell’affiatamento di questo gruppo. La strada è ancora lunga e non priva di insidie, ma so che nei momenti difficili posso alzare lo sguardo e prendere forza dal vedervi al mio fianco”